Non abbassare la guardia sul tema della violenza contro le donne

Non possiamo abbassare la guardia su un tema tanto delicato come la violenza contro le donne. Il Governo ha già fatto tanto, ma tanto c’è ancora da fare.  Il decreto anti-stupri, che ha introdotto il reato di stalking, ha prodotto risultati eccezionali anche in Campania e su questa linea bisogna proseguire”. Lo ha detto il ministro Mara Carfagna, capolista del Popolo della Libertà nella circoscrizione di Napoli e Provincia alle Regionali di marzo,  nel corso della conferenza stampa tenuta questa mattina con il ministro della Difesa, Ignazio La Russa, e con Stefano Caldoro, candidato presidente del Popolo  della Libertà.

Chiederò ai Ministri competenti – continua Carfagna – l’istituzione di un tavolo nazionale per l’erogazione dei fondi F.A.S. Non è più ammissibile che i finanziamenti destinati allo sviluppo vengano utilizzati per altre finalità. I corsi di formazione fantasma per 2800 persone sono solo un esempio della cattiva gestione del centrosinistra. Trasparenza ed etica del fare dovranno essere i criteri guida della nostra azione politica”.

Le donne conquistano sempre più terreno, con la passione e l’impegno. Impegno che deve essere moltiplicato per due dal momento che paghiamo uno scotto storico non trascurabile. Pensiamo, ad esempio, che il diritto di voto alle donne è stato concesso solo 60 anni fa”, conclude il ministro.

Infine, il ministro della Difesa, Ignazio La Russa, ha detto di aver “notato calore ed entusiasmo intorno a Caldoro e Carfagna e per questo stiamo costruendo una grande squadra che possa rilanciare la Campania e riaccendere la passione per la politica”.