Dalla Cassazione un passo avanti contro le discriminazioni

“Sono assolutamente d’accordo con questo pronunciamento, che, anzi, considero un importante passo avanti sulla strada della tolleranza zero nei confronti delle discriminazioni”: cosi’ il Ministro per le Pari Opportunità, Mara Carfagna, commenta la sentenza della Cassazione che ha messo al bando le critiche alle donne basate solo sulla differenza di genere.

“Seppur ci sia stato, col passare degli anni, un deciso miglioramento della condizione femminile – aggiunge il Ministro –  la forma di discriminazione più diffusa resta quella contro le donne, fatta magari di battutine o facili pregiudizi. Totalmente avulsi dalla realtà, tra l’altro: le donne nei posti di lavoro sono esattamente come gli uomini, se non, in molti casi, più competenti e produttive”.

”Da oggi è ancora più evidente che atteggiamenti di questo genere sono reati, diffamazione”, ha concluso Carfagna.