Carfagna in visita a telefono azzurro, immobile confiscato alla camorra

“Stare vicino ai più piccoli, aiutare quelli che hanno bisogno di aiuto, è il primo passo per far crescere una società migliore”. Il Ministro per le Pari Opportunità, Mara Carfagna, ha visitato questa mattina a Napoli il “Centro territoriale per l’intervento in rete a sostegno dei bambini e degli adolescenti” gestito da Telefono Azzurro. Il Centro territoriale dell’associazione, il primo in Campania nel quartiere “difficile” di Forcella, ha sede in una struttura che è stata confiscata alla criminalità organizzata.

“La tutela dei minori è un tema che va affrontato al di là di ogni ideologia politica”, ha aggiunto il Ministro. E lo stesso vale per la lotta alla criminalità: “Utilizzare gli immobili confiscati alla camorra per scopi sociali, utili a tutti come questo, ha un valore simbolico: meno spazio alla criminalità organizzata significa più spazio a disposizione per i servizi ai cittadini. Colpire la camorra nel suo patrimonio, infine, è il modo per farle più male, la linea che il governo ha adottato e che sta dando, giorno dopo giorno, i suoi frutti”.

Foto: ima.dada.net