Pensioni: i soldi risparmiati andranno alle donne


Il sacrificio che l’Europa chiede alle dipendenti statali italiane sarà compensato da un investimento nei servizi alla famiglia, nelle strutture per l’infanzia e nella non-autosufficienza. Ho chiesto e ottenuto che i risparmi liberati dall’innalzamento dell’età pensionabile siano destinati a interventi reali che permettano alle lavoratrici di conciliare con meno difficoltà la vita professionale con quella familiare.

I risparmi generati da questa disposizione confluiranno in un Fondo strategico per le politiche familiari e sociali, con particolare attenzione alla non autosufficienza e alle politiche di conciliazione tra il ruolo di madre e moglie da un lato, e di lavoratrice dall’altro. Le risorse del Fondo saranno vincolate all’attuazione di politiche familiari e sociali, alleviando così il carico familiare che oggi grava quasi interamente sulle spalle delle donne.

CLICCA QUI PER VISUALIZZARE IL VIDEO DELLA CONFERENZA STAMPA