Il premio “Pari Opportunità” alla Mostra del Cinema di Venezia


Il Ministro per le Pari Opportunità, Mara Carfagna assegnerà durante la 67° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, in programma al Lido di Venezia dal primo all’11 settembre 2010, il premio “Pari Opportunità” al film della selezione ufficiale “che meglio rappresenti lo spirito delle pari opportunità e della lotta alle discriminazioni”.

“Il cinema, con il suo linguaggio accattivante, capace di parlare a tutti, e in particolare ai giovani, può essere un ulteriore strumento di costruzione della società: le storie narrate sul grande schermo, filtrate dalla sensibilità dei registi, portano alla nostra coscienza la consapevolezza di realtà che spesso facciamo fatica ad immaginare, o alle quali non prestiamo la dovuta attenzione”, commenta il Ministro. Per questa ragione, per la prima volta, il Ministro per le Pari Opportunità in collaborazione con Cinecittà Luce, ha istituito questo nuovo riconoscimento. “Vogliamo rivolgere a tutti un invito a guardare, riflettere. E poi, a immaginare: nuove, possibili forme di società, di convivenza. Perché solo il cinema è capace di momenti di accelerazione che superano il quotidiano, proponendo soluzioni inedite e futuribili, insinuando nell’immaginario collettivo germi di progresso che aiutano a costruire il domani e a prendere coscienza del proprio ruolo nel mondo. Ecco perché affidiamo a un premio per le pari opportunità, e a una manifestazione di grande spessore e prestigio come quella di Venezia, questo messaggio positivo, certi di veicolarlo con efficacia e di farlo arrivare a destinazione”, conclude il Ministro.

Il Premio consisterà in un’opera donata dalla “decana dell’arte contemporanea” Maria Lai. La cerimonia di premiazione si terrà il 10 settembre alle ore 15.30 presso gli spazi di Cinecittà Luce dell’Hotel Excelsior al Lido di Venezia. La giuria del premio sarà composta da personalità che si sono distinte in vari settori: il regista Mimmo Calopresti, la giornalista e presidente del SNGCI Laura Delli Colli, il filosofo Umberto Galimberti, la giornalista, autrice e conduttrice televisiva Lorena Bianchetti, la fotografa Elisabetta Catalano e la giornalista Selma Dall’Olio. Presidente della giuria è il Capo del settore legislativo del Ministero per le Pari Opportunità, Cons. Francesca Quadri.