Ora le donne sono più forti

Le donne ora sanno che le istituzioni sono dalla loro parte. In caso di minacce, molestie, violenze piu’ o meno gravi devono denunciare questi fatti che ledono la loro dignità e libertà.

Lavoriamo per creare un clima sociale che condanni fortemente la violenza nei confronti delle donne, che devono denunciare chi viola la loro dignità. Ora le donne hanno strumenti in più per difendersi, sono più forti. Della legge sullo stalking, per esempio, c’era bisogno, soprattutto per fermare in tempo atti che rischierebbero di rovinare la vita alle donne in modo irreparabile.

Ogni gesto offensivo che puo’ ledere la dignità, i diritti e la libertà, va condannato e fermato, anche quando avviene sul luogo di lavoro. Proprio per questo abbiamo recepito la direttiva europea del 2006 che prevede sanzioni significative verso il datore di lavoro che compia atti discriminatori verso le donne, che può incorrere in una pena fino ad un anno di reclusione e in una multa fino a 50 mila euro

*L’appello è stato lanciato dal Ministro per le Pari Opportunità, Mara Carfagna, dai microfoni di Radio’Anchio su Radio Rai. ASCOLTA LA PUNTATA DEL 17/09/2010