In visita all’asilo delle Poste e al Polo tecnologico

Sono rimasta colpita molto positivamente dalle cifre di Poste Italiane in materia di pari opportunita’: il 52% della forza lavoro dell’azienda e’ donna; il 63% di queste ha un’eta’ inferiore a 50 anni. A cio’ si aggiunga che il 27% del personale dirigente e’ rappresentato dal genere femminile: un dato incoraggiante che spinge a fare sempre di piu’ e meglio. Ho apprezzato anche le misure prese per conciliare la vita professionale con la gestione quotidiana della famiglia.

Ne sono un esempio i servizi innovativi e l’utilizzo di modelli flessibili nell’organizzazione del lavoro che sono stati adottati: il reinserimento delle donne dopo l’assenza per maternita’, l’introduzione del telelavoro e una gestione piu’ elastica degli orari.