Welfare, no ai tagli ai servizi sociali. Non abbandonare chi ha bisogno

Sono giusti i tagli agli sprechi, è condivisa la necessità che lo Stato costi di meno ai cittadini, investa al meglio le risorse di cui dispone: non è accettabile, però, lo svuotamento del Fondo Nazionale Politiche Sociali; non è ammissibile che l’Italia abbandoni a sè stesso chi è già in difficoltà. In un momento di crisi economica dobbiamo evitare contraccolpi eccessivi sul piano sociale, non ridurre al lumicino le possibilità di assistenza di coloro che ne hanno bisogno. La sola Regione Campania passerà da una disponibilità di 17 milioni a un solo milione; l’equivalente di 20 centesimi per ogni cittadino campano. Presenterò dunque una interrogazione parlamentare al Ministro del Welfare e per le Pari Opportunità, Elsa Fornero, per chiedere che si verifichi se la cifra stanziata sia sufficiente per garantire assistenza adeguata a coloro che ne hanno realmente bisogno.