Alla presentazione del libro di Paola Concia: “La vera storia dei miei capelli bianchi”.


Questo pomeriggio ho partecipato alla presentazione del libro di Paola Concia e Maria Teresa Meli, dal titolo “La vera storia dei miei capelli bianchi”.
Si tratta della storia della collega e amica Paola Concia, prima deputata dichiaratamente omosessuale che, attraverso le pagine di questo libro, ci racconta i suoi successi e le sue sconfitte nella strada per l’affermazione dei diritti delle persone LGBT nel nostro Paese.
Grazie al contributo delle autrici, di Pierluigi Battista del Corriere della Sera, del Presidente della Camera Gianfranco Fini e l’On. Rosy Bindi ne è scaturita una discussione animata e mai banale, nel corso della quale ho voluto affermare la necessità ineludibile che in Parlamento si avvii un confronto sul riconoscimento di forme di convivenza tra persone dello stesso sesso, perché tutti possano vedere tutelati i propri diritti da parte del legislatore. L’ho fatto da cattolica, perché credo che riconoscere diritti e doveri alle coppie formate da persone dello stesso sesso non significhi aggredire o demolire la famiglia come istituto e nucleo fondante della società.
L’ho fatto perché sono convinta che sia arrivato il tempo, anche da noi, anche in Italia, di fare un passo in avanti in tema di diritti: un gesto consapevole e, perché no, coraggioso, che ci allinei a quei paesi europei e del mondo dove tutto ciò è da tempo possibile.