Da oggi i pedofili non hanno più scampo

Oggi il Senato ha approvato all’unanimità la Convenzione di Lanzarote per la protezione dei minori contro lo sfruttamento e l’abuso sessuale. Dopo ben sei letture, il nostro ordinamento si arricchisce, così, di un elemento prezioso nella parte che riguarda la tutela dell’infanzia: viene introdotta, nel codice penale, la parola pedofilia. Ciò significa pene più severe e colpevoli assicurati alla giustizia.

L’Italia è tra i Paesi al mondo con la normativa più completa nel contrasto contro la pedofilia e la pedopornografia, sia per numero di fattispecie di reato, che per severità delle pene. Con il via libera definitivo alla Convenzione di Lanzarote, recepita dal precedente governo, viene introdotto nel nostro ordinamento anche il reato di adescamento via web dei minori, il cosiddetto “grooming”: da oggi i bambini e le loro famiglie saranno tutelati anche nell’uso, sempre più diffuso, delle nuove tecnologie attraverso le quali i più piccoli si espongono ingenuamente.