Anche io ho firmato la petizione per Ambrogio Crespi

Sentire Rita Bernardini affermare che dopo 29 anni siamo di fronte ad un nuovo caso Tortora (guarda il video), lascia di per sé sgomenti e ci ha indotto a verificare le carte disponibili in rete su www.ambrogiocrespi.it. Sinceramente mette paura il pensiero di poter finire in un tritacarne come quello in cui è finito Ambrogio, senza aver fatto nulla, e solo per essere stato menzionato nelle conversazioni di terze persone o solo per aver risposto alla telefonata di una persona conosciuta, queste in ogni caso non sono le sole evidenti anomalie di questa vicenda. Ci chiediamo come mai Ambrogio Crespi sia ancora in carcere, e per questo Francesco Biava, (Onorevole del PDL, membro della commissione Agricoltura), Guido Crosetto (Onorevole del PDL, ora candidato alle primarie del partito, è stato Sottosegretario alla Difesa nel IV Governo Berlusconi), Melania Rizzoli De Nichilo, (Onorevole del PDL, membro della Commissione Affari Sociali e della Commissione di inchiesta su errori sanitari. E’ medico chirurgo ed autrice di vari saggi) e io abbiamo firmato la petizione per “Ambrogio Crespi libero subito”.