Berlusconi, intervento a gamba tesa delle toghe nelle procedure democratiche

Gli atti che interessano Silvio Berlusconi. disposti da un gruppo di magistrati, rappresentano il solito intervento a gamba tesa nelle normali procedure democratiche.

Appena chiuse le urne, nel momento in cui il sistema politico è impegnato per dare un governo stabile al Paese, arrivano intrusioni indebite inaccettabili che rappresentano un vero e proprio insulto a tutti i cittadini che domenica e lunedì si sono recati a votare.

L’idea, infine, di trasformare in una inchiesta un impegno elettorale -che sarà presto tradotto in proposta di legge – dimostra che qualcuno ha voluto vendicare i risultati penosi dei giustizialisti da strapazzo che si sono presentati alle Politiche e sono finiti suonati dagli elettori.