Città della Scienza, rogo provoca rabbia e amarezza

Il rogo che ha colpito la Città della Scienza provoca rabbia e amarezza. Ma siamo certi che da quelle ceneri il popolo napoletano saprà far rinascere ciò che è andato distrutto, rispondendo con fierezza e orgoglio a quanti vorrebbero vedere la città sprofondata negli abissi della cultura, del progresso, della giustizia e della legalità”.

Auspichiamo che venga fatta luce al più presto sulle cause e sugli eventuali responsabili di questo scempio che ha devastato uno dei fiori all’occhiello della ricerca scientifica italiana, un patrimonio che appartiene all’intera nazione e che, dunque, impegna tutte le istituzioni, locali e nazionali, ad attivarsi perché la sua ricostruzione avvenga il più presto possibile.