Per Mario Monti Scelta Civica è servita solo a far “perdere” PDL e Lega

La posizione di Mario Monti, sostenuta oggi in una lettera sul Corriere della Sera,  mortifica innanzitutto lo stesso Monti. Il suo affacciarsi sullo scenario politico è stato accompagnato da grandi aspettative: competenza, autorevolezza, con la disponibilità di un ampio schieramento. Tutto questo è finito in una “operetta” che delimita il contributo politico di Monti e del suo movimento non alla crescita, allo sviluppo e all’evoluzione del paese ma semplicemente a far perdere il PDL, che invece è uscito dalle elezioni rafforzato e rinvigorito. Abbiamo bisogno di altro, di una proposta generosa, di una politica che faccia gesti straordinari e che metta al centro i problemi e si impegni per il Paese, che si faccia carico delle aziende, delle famiglie, dei giovani e dei disoccupati italiani, che sappia tracciare parabole, che dia subito risposte a chi queste risposte non può più aspettarle.

Mi auguro che Mario Monti e il suo movimento abbiano di che ricredersi perché dividere i moderati non ha fatto perdere PDL-Lega, ma ha consentito al PD di arrivare primo pur non avendo vinto le elezioni.