Quirinale, Grillo ha perso ogni credibilità e molti voti

Non può avere alcuna credibilità chi propone un candidato Presidente della Repubblica e, dopo cinque minuti, insulta – letteralmente – nove milioni di italiani. Spiace che Beppe Grillo abbia voluto sottrarsi ancora una volta al gioco della democrazia, continui a restare nel suo Aventino dorato dal quale gode ad insultare tutti e, addirittura, i “pensionati che prendono i voli low cost”.

Continui pure sulla strada del dileggio a Silvio Berlusconi, se crede: i sondaggi dimostrano che buona parte dei suoi elettori si sono già pentiti e non commetteranno mai più l’errore di dare la propria fiducia al M5S, di sprecare un voto.