Ora basta. E’ tempo di agire. Serve una task force interministeriale e stati generali contro la violenza sulle donne

Ora basta. Sono davvero troppe.  Troppe le donne che subiscono violenza. Troppe le donne che muoiono o che rischiano la vita.

E’ arrivato il momento dell’azione, forte e inclusiva, annunci e buone intenzioni non bastano più.

Il problema della violenza sulle donne, è sempre esistito, ma ora sta diventando una vera e propria emergenza. Va affrontato con determinazione e con mano ferma, in egual misura, se non maggiormente,  delle problematiche dell’ Imu e della cassa integrazione, perché c’è in gioco la stessa vita delle donne. E non solo. il femminicidio coinvolge e stravolge la vita di padri,mariti e fratelli. riguarda tutti,non è e non può più essere considerato come un problema di genere.

E’ arrivato il momento per la convocazione da parte del Governo degli Stati Generali sulla sicurezza delle donne, istituendo una task force interministeriale che comprenda Ministero dell’Interno, della Giustizia, per le Pari Opportunità e dell’Istruzione.

Si, Ministero dell’Istruzione perché è fondamentale costruire un impianto culturale, un paradigma deciso, che parta dalla scuola, dalla cultura, che cambi dalle radici il modo di pensare alle donne nel nostro paese.

Nei tre anni in cui sono stata Ministro per le Pari Opportunità con Mariastella Gelmini, abbiamo istituito la “Settimana contro la violenza”, cioè una settimana all’anno, in cui in tutte le scuole di ordine e grado venivano organizzate iniziative di sensibilizzazione ed informazione contro ogni tipo di violenza fisica e psicologica. E’ fondamentale ripartire anche da qui.

Il piano nazionale sulla violenza di genere e lo stalking, varato nell’ottobre del 2010 e finanziato con 18 milioni di euro, a che punto è? Cosa è stato fatto? Cosa si deve ancora fare?

Non è concepibile che venga interrotto un percorso legislativo e attuativo che era stato portato avanti con solerzia e dedizione nei tre anni di Governo.

Non si può continuare a leggere quasi con cadenza giornaliera di donne vessate e violate, l’ultimo in ordine di tempo  è l’episodio di ieri in provincia di Caserta, Rosaria Aprea ridotta in fin di vita dal suo compagno che l’ha malmenata e presa a calci. Purtroppo però è preceduto da un elenco che sta diventando irrimediabilmente lungo.

Angelino Alfano, Vicepremier e Ministro dell’Interno, ha detto che il Governo stanzierà tutti i fondi necessari per far fronte a quest’emergenza.  Deve essere fatto subito, ripartendo da dove ci si è fermati.

Ora basta.