Berlusconi, un nuovo attacco alla stabilità. Ma la giustizia faccia il suo corso

Le motivazioni diffuse oggi dalla Corte d’appello di Milano e dalla Cassazione contengono molti giudizi, una generica autodifesa della categoria-magistrati e una grande verità: Silvio Berlusconi e’ incensurato.

E’ scritto nero su bianco nel secondo documento, nel passaggio in cui si spiega perchè non sono state concesse le attenuanti. La giustizia farà, come sempre e come è giusto, il suo corso, senza alcun condizionamento, Silvio Berlusconi saprà dimostrare ancora una volta la sua innocenza.

La cosa certa e’ che queste continue incursioni della magistratura politicizzata nella vita politica del Paese non aiutano la stabilità, il senso di coesione, e l’Italia ne avrebbe oggi un gran bisogno