Le persone devono sentirsi rispettate, anche in un processo. Spiacevoli i toni della requisitoria del processo Ruby

I toni utilizzati oggi nella requisitoria dei pubblici ministeri di Milano sono decisamente spiacevoli e poco rispettosi nei confronti di tutte le persone coinvolte, siano esse innocenti come credo o colpevoli.

La giustizia deve fare e farà il suo corso, ma questo principio non è in contraddizione con la necessità che  ciascuno possa sentirsi rispettato come persona anche se coinvolto in un processo.