La sentenza del caso Ruby è l’ennesima prova dell’anomalia italiana. Basta politica in tribunale

palazzo-giustizia-milanoAl di la’ dell’esito del procedimento -che era atteso – oggi abbiamo una nuova prova dell’anomalia italiana: un processo sul nulla, senza una vittima, è stato utilizzato come strumento per spiare e delegittimare un leader politico.

E’ il nuovo sgambetto di un potere dello Stato ad un altro, la dimostrazione che esiste una piccola frangia della magistratura che piega la legge e l’obbligatorietà dell’azione penale alla lotta politica, sminuendo il ruolo fondamentale dell’amministrazione della giustizia così come è inteso dalla Costituzione.

Quello di oggi è certamente un altro duro colpo che la giustizia italiana infligge a se stessa e alla sua credibilità. A Silvio Berlusconi va oggi la solidarietà di tutti coloro che credono nella giustizia giusta.