L’intervento di Laura Boldrini e l’espulsione del consigliere Garbin chiudono il caso Kyenge

KyengeLa censura della presidente della Camera Laura Boldrini al consigliere comunale del partito con il quale e’ stata eletta chiude la vicenda degli insulti di Dolores Valandro verso il Ministro Cecile Kyenge nel migliore dei modi. Dimostra cioè che non sono tollerati da nessuno le volgarità, il razzismo e le offese, peggio ancora se di stampo maschilista.

Le parole hanno un peso e non fa differenza se a pronunciarle è Romano Angelo Garbin o qualcun altro: le istituzioni e gli italiani che esse rappresentano non possono tollerare questo modo di intendere lo scontro politico. Ulteriore prova di maturità del sistema politico è che si sia proceduto, come aveva fatto nelle settimane scorse in episodi analoghi la Lega, all’espulsione del consigliere colpevole di dichiarazioni così’ gravi.