Libia, Renzi chiarisca in aula cosa sta accadendo invece di fare il bullo di provincia

libia

Destano grande preoccupazione le notizie riguardanti l’avanzata dell’Isis in Libia e il fatto che l’ambasciata italiana abbia chiesto ai nostri connazionali di lasciare temporaneamente il Paese.

Il Ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni ha preso posizione al riguardo e ha pubblicamente detto che l’Italia è pronta a “combattere” sotto l’egida Onu, per rispondere a questa avanzata terroristica.

Che succede? C’è il rischio concreto di una guerra a poche centinaia di chilometri dall’Italia? Come pensiamo di affrontarla? La situazione sta rapidamente precipitando e di fronte a questa seria e drammatica minaccia anche alla nostra sicurezza nazionale, esigiamo dal Governo chiarezza e concretezza.

Il premier Renzi, anziché venire in aula a fare il bullo di provincia a beneficio esclusivo del suo ego ipertrofico, provi ad essere serio. Venga alle Camere per spiegare cosa sta succedendo alle porte di casa nostra e qual è la strada che si intende adottare in questo momento delicatissimo per l’Europa tutta.