Contrastare con fermezza il fenomeno delle spose bambine, bene approvazione mozioni alla Camera

spose-bambine-3Contrastare apertamente il fenomeno delle spose bambine a livello internazionale non è solo un obbligo morale per tutti i Paesi, Italia compresa, ma è espressione di civiltà e di buon senso. L’approvazione oggi da parte della Camera dei Deputati di due mozioni, una per dare attuazione alla risoluzione «Matrimoni di minori, precoci, forzati», adottata dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite il 18 dicembre 2104, e alla risoluzione «Rafforzare gli sforzi per prevenire e eliminare i matrimoni precoci e forzati», adottata dal Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite il 2 luglio 2015 e l’altra che vuole adottare disposizioni atte a contrastare efficacemente nel nostro Paese la diffusione del fenomeno dei matrimoni precoci e forzati è un primo passo, importante, per raggiungere l’ambizioso obiettivo di estirpare questa pratica barbarica da tutte le culture del mondo. Una bambina andrebbe protetta e tutelata nella propria innocenza e non costretta a crescere precocemente diventando in tenera età madre e moglie, spesso di uomini sconosciuti e violenti