La giornata femminile del carnevale di Colonia, la paura di regalare un bacio

colonia_capodanno‘Chiedere e regalare un bacio ai passanti’, questa è una delle tradizioni del Weiberfastnacht , la giornata femminile del Carnevale di Colonia. Che oggi 4 febbraio avrà una connotazione differente rispetto agli anni passati. Dopo la notte di Capodanno moltissime donne da tutta Europa si sono date appuntamento a Colonia per rivendicare con orgoglio i propri diritti e la propria libertà.

Combinando la festa con la volontà e la fierezza di essere donna. Ma la tradizione di ‘chiedere e regalare un bacio ai passanti’ sarà rispettata anche quest’anno? O la paura sarà più forte del bisogno di riappropriarci della nostra identità? Noi donne siamo pronte a dimostrare al mondo che non arretreremo di un millimetro, che non cederemo neanche uno dei diritti che ci siamo guadagnate negli anni, ma dobbiamo sentirci al sicuro e dobbiamo sapere che non siamo sole.

L’Unione Europea ed i Governi nazionali devono garantire alle donne la sicurezza di cui hanno diritto.

Non si può abbassare la guardia, non si può rimandare ad un futuro non ben specificato la difesa ad oltranza della nostra cultura, della nostra tradizione e della libertà femminile.

A Colonia per il Carnevale è stato rafforzato il dispiegamento delle forze di polizia, magari questa volta basterà ad evitare l’aggressione di massa, l’azione di terrorismo culturale a sfondo sessuale che le donne hanno subito a Capodanno. Ma una giornata di apparente sicurezza non è sufficiente.

Dobbiamo sentirci libere di vivere come vogliamo ogni singolo minuto, nessuno può imporci i dettami di culture e tradizioni che non ci appartengono, nessuno può trasformarci nel bersaglio e nel simbolo di un attacco all’Occidente. Perché noi siamo donne libere e soprattutto siamo fiere di esserlo.

Fonte: Il Messaggero