Unioni civili: Governo e Pd travolti dallo psicodramma ma giocano con diritti persone

unioni_civiliSulle unioni civili bisogna rientrare nel giusto binario, il riconoscimento dei diritti a chi oggi non ne ha. Tutto il resto, quello che è accaduto ieri, le parole della senatrice Cirinná nell’intervista pubblicata oggi sembrano invece la sceneggiatura di uno psicodramma. L’aspetto veramente drammatico di questo sconcertante balletto di accuse reciproche è che una parte di italiani potrebbe continuare a non vedersi riconosciuti i diritti che merita.

Qui infatti non ci sono in gioco le poltrone, anche se occuparle tutte è lo sport preferito del Governo Renzi e dei renziani, non si tratta di chi mette il nome su una legge, ma della vita delle persone. Mettiamo da parte le impuntature, che siano ideologiche o per ‘vendetta’, mettiamo da parte l’arroganza in salsa toscana e con umiltà, votiamo per una volta una legge condivisa.

Una legge che riconosca diritti, doveri e responsabilità delle coppie omoaffettive, senza equiparazione al matrimonio, rimandando la stepchild adoption ad una riforma generale delle adozioni in Italia.