Lavoro: Renzi offende la memoria di Biagi per pura propaganda

marco_biagiMatteo Renzi oggi ha toccato l’apice del suo cinismo. Ha offeso e relegato in un angolo la memoria di Marco Biagi. Un uomo che è morto, anzi che è stato ucciso per la sua dedizione al nostro Paese, perché ha dato il suo nome ad una  riforma che ha creato in Italia più di un milione di posti di lavoro.

Prima di piegare qualsiasi cosa alla sua futile e vanagloriosa propaganda Renzi dovrebbe studiare meglio che cosa è stato fatto da chi ha guidato la Nazione prima di lui. Eviterebbe così di mancare di rispetto a chi l’Italia ha provato davvero a rimetterla in moto.