L’Ue si attivi in difesa di Asia Bibi e di tutti i cristiani perseguitati

asiaCi auguriamo vivamente che l’Unione Europea si attivi concretamente per scongiurare la morte di Asia Bibi, la donna cristiana condannata a morte per blasfemia in Pakistan. Speriamo che Federica Mogherini faccia tutto il possibile e risponda favorevolmente all’iniziativa portata avanti da un gruppo bipartisan di europarlamentari guidati da Antonio Tajani, che le ha chiesto ufficialmente di adoperarsi con tutti i mezzi politici e diplomatici a sua disposizione. Non possiamo più rimanere inermi difronte all’ingiustizia che sta subendo Asia Bibi. Con decisione e tenacia dobbiamo difendere lei e combattere per arginare ed impedire la persecuzione dei cristiani in tutto il mondo.